Attività:  1. Storia Partner:  Università di Foggia Dipartimento di scienze Agrarie, dell’alimentazione e dell’ambiente (UNIFG-SAFE)

Carciofo e biodiversità orticola pugliese a Mesagne

L’Università di Foggia con il Comune di Mesagne organizza per il 1° maggio a Mesagne (BR) il convegno “Innovazione nel comparto ortofrutticolo: il caso del carciofo brindisino”. Interverrà tra gli altri relatori il prof. Antonio Elia (Dipartimento di scienze Continua

Cucina pugliese di poveri

La cucina pugliese è un intreccio di tradizioni: araba, bizantina, grega e sveva. Essa è semplice perchè nasce dalle classi più povere che utilizzavano i prodotti della terra con ricette di rapida esecuzione. Non c’era tempo per le donne Continua

Al mercato di via Rosati a Foggia

Le passeggiate al mercato storico di Foggia in via Rosati sono sempre una gioia per la varietà di prodotti presenti, per la molteplicità di colori e profumi dei frutti della terra, per l’unicità dei banchi ricchi di erbe spontanee Continua

Maccarùne che le cime de rape e l’alìsce du sprone

Nel mensile locale “U Corrìire de BBàre” di febbraio 2010, nel menù del giorno, è riportata la ricetta “Maccarùne che le cime de rape e l’alìsce du sprone“, in dialetto con la relativa traduzione: Se pìgghie mìinze rète de Continua

L’ortolano

Con l’articolo “L’ortolano con le sue erbe fresche” pubblicato su Noci Gazzettino nel 1980, Vittorio Tinelli pubblicò anche la poesia “L’ortolano”. La introdusse così: «Nella poesia che segue ritraggo in quadri diversi le varie attività dell’ortolano che a volte Continua

L’ortolano con le sue erbe fresche

Un artilo che descrive molto bene la vita dell’ortolano di 40 anni fa. L’articolo è tratto dal periodico NOCI gazzettino, agosto-settembre 1980 L’ORTOLANO CON LE SUE ERBE FRESCHE L’ortolano “U CIARDENIRE” è stata ed è un’attività svolta da moltissimi Continua

Luigi Delli Carri, giovane raccoglitore foggiano di erbe

La raccolta ed il commercio di erbe spontanee eduli è una consuetudine radicata a Foggia, dove in diversi angoli della città e presso i diversi mercati rionali ogni giorno è possibile acquistare una varietà di ‘verdure miste’ (fogliammischate) che Continua

La Cipolla bianca di Margherita continua a crescere

È un periodo di fermento per gli agricoltori che producono la famosa Cipolla bianca di Margherita di Savoia sugli arenili, che si fregia del marchio europeo di Indicazione Geografica Protetta (IGP). Ormai è quasi a termine la raccolta della Continua

Li mustazz d crapa

Sono numerose le specie spontanee commestibili raccolte nei paesi dei Monti Dauni. Tra queste abbiano ritrovato la “mustazz d’crapa“, la barba di capra. Questo è il nome popolare della scorzonera bianca o scorzobianca (Tragopogon porrifolius L.). La radice di questa Continua

Le “iettl” dei Monti Dauni

Le “iettl” sono rondelle di zucca essiccate al sole. È la maniera che viene usata in molti centri dei Monti Dauni per conservare il prodotto e usarlo durante  l’inverno per la preparazione di varie pietanze. Questa tradizione deriva dai Continua

La rucola ‘di ciucc’ di Margherita di Savoia

Il ravastrello marittimo o ruchetta di mare o baccherone è una specie commestibile appartenente alla famiglia delle Brassicaceae (Cakile maritima Scop.). Nella nostra penisola cresce spontanea in quasi tutte le regione prediligendo in particolare i litoranei sabbiosi. Si adatta Continua

La scarola a foglia lunga di Vieste

Un orto di Vieste, condotto dal sig. Gaetano Salvati 73 anni, ci riserva ancora delle sorprese nella stagione autunno-invernale. Una antica scarola ‘a foglia lunga’ coltivata negli arenili dal sig. Salvati da oltre 50 anni e prima ancora da Continua

Ricette antiche a base di patate

Manicone Dalla lettura di testi antichi stanno emergendo anche antiche ricette tradizionali della Puglia. Eccone quattro che abbiamo tratto dal ‘La fisica appula. Parte II Il gargano’ (Manicone, 1806). Patata in salsa di alice. La quantità di alici, che si Continua

Sull’impiego dei capperi in Puglia

Cappero del Gargano Dalle ricerche storiche in corso stanno emergendo diverse fonti che parlano dell’importanza del cappero nei secoli scorsi in Puglia. Qui segnaliamo due testi del XVIII e XX secolo. Da GIULIANI V., 1768 – Memorie storiche politiche, ecclesiastiche della città Continua

Notizie storiche sulla coltivazione del carciofo a Foggia

Le prime coltivazioni di carciofo Violetto di Provenza in provincia di Foggia risalgono agli inizi degli anni ’60, in agro di Trinitapoli. Precedentemente a Trinitapoli era coltivato il cosiddetto “nostrano”. Fin dalla fine del ‘700 coltivazioni di carciofo e di Continua

Fogghie mischiate, cardunceddi e pan cotto

Ecco un breve testo che riporta i riferimenti al consumo di fogghie mischiate, cardunceddi e pan cotto nelle campagne di Barletta nella metà del XIX secolo. Fin dalla prima metà del 1800 il professore di Agricoltura nella Regia Università Continua

La biodiversità in orticoltura: un focus sulla Puglia

L’Italia è il paese più importante per la produzione di ortaggi in Europa ma resta piuttosto indietro per il numero di varietà di ortaggi registrate. Un recente articolo pubblicato sull’Italian Journal of Agronomy riporta la situazione della biodiversità in Continua