Biopatriarchi

Le Rapeste di Tommaso

Un caro amico di Biodiverso ci segnala la coltivazione della “Rapeste” o “Lapeste” nel territorio di Sammichele di Bari. Ascoltando questo nome abbiamo subito pensato ad una brassicacea spontanea edule. Il nostro orticoltore questa volta è Tommaso Savino, di Sammichele Continua

Un giardino da difendere! Grazie a Raffaele.

Un viso fiero, ricco di rughe scavate dal vento e dal lavoro dei campi, questo è Raffaele Cristoforo, agricoltore da sempre di Martina Franca. Raffaele lavora un campo assediato dal cemento e dall’asfalto, chiuso in una morsa anche ideologica Continua

I “Paparul a cor” del Biopatriarca Antonio Mangione

Il genere Capsicum porta con sé una variabilità genetica che influenza forma e colore dei frutti. Infatti, i peperoni possono variare dalle forme a cornetto, a corno, tonda, fino ai classici quadrati molto presenti sui mercati ortofrutticoli, mentre i Continua

Angelo Stifani e i Pomodori di Aradeo

Siamo ad Aradeo, un comune che conta meno di 10.000 abitanti, situato a sud-ovest di Lecce. Aradeo non è mai stato un paese a vocazione industriale, e conserva ancora oggi la sua forte identità contadina. In un passato non Continua

La mappa dei Biopatriarchi

Appena realizzata dal nostro partner ECO-logica la nuova mappa cartografica che illustra la distribuzione dei Biopatriarchi sul territorio pugliese diviso per provincia. Ovviamente il censimento non è completo, ma è in continua evoluzione, procedendo parallelamente allo sviluppo del progetto. Continua

I tre moschettieri dell’agrobiodiversità

Non siamo in Francia ma Alexandre Dumas potrebbe riscrivere il suo classico nella nostra regione: al posto di Athos, Porthos ed Aramis, potremmo schierare i nostri “Tre moschettieri della Biodiversità”: Luigi Chiarelli, Giovanni Fedele e Francesco Ricci. Sono amici Continua

Il Pomodoro “a scrèsc” recuperato da Fabio

Alcuni sapori sono ben radicati nella nostra memoria. Fabio Pellegrini, bancario in quiescenza di Polignano a Mare, con trascorsi agresti in gioventù nelle campagne di famiglia, aveva il ricordo del sapore e del gusto dolce del Pomodoro “a scrèsc” Continua

Vito Mele negli orti di Galatina

A Galatina, nei pressi della strada che conduce a Corigliano d’Otranto, a ridosso del centro abitato, si trovano alcuni campi frapposti tra nuclei di case, in una zona denominata “Benefici”. Elemento caratterizzante sono dei bellissimi alberi di fico, numerosi Continua

Assuntina e il Pomodoro di Nardò

Andiamo a trovare Assunta e suo marito Antonio in una calda mattina di sole grazie a Tiziana, la nostra informatrice su Nardò: Assuntina, ci dice, oltre ad essere un pozzo di conoscenza, è anche una signora molto disponibile. Assunta Continua