News

Coop. Jemma custode della Fava di Zollino

Se gli ortaggi sono stati coltivati copiosamente nel nostro Sud, hanno rappresentato spesso un’economia di mercato, destinata perlopiù al mantenimento del mezzadro e al commercio. Il vero pane quotidiano dei contadini sono sempre stati i legumi. Piante rustiche, forti, Continua

Campo catalogo di cicoria in ripresa dopo neve e gelo

A seguito delle cure colturali adottare dal personale della Sempreverde srl, il campo catalogo di cicoria catalogna appare in netta ripresa. Infatti, a seguito dell’ondata di gelo e neve sono stati realizzati piani di nutrizione mirata mediante interventi di Continua

Le “ortaglie” locali attraverso le pagine del Corriere delle Puglie

Nell’ambito dell’attività 01A, si riporta una rassegna tra i principali risultati delle prime ricerche nell’Archivio storico della “Gazzetta del Mezzogiorno” svolte da ECO-logica. L’esplorazione nell’Archivio è stata organizzata per periodi che seguono la macro-suddivisione del cambio di nome della Continua

Lampascione o lambascione?

A quanto ci fa sapere Luigi Sada, storico tarantino ma barese di adozione, nel suo volume-ricettario “Cucina pugliese alla poverella” del 1991, l’etimologia del termine lambascione risale al periodo medioevale (lampadio,-onis), ma, come sottolinea lo studioso, noto per aver Continua

“U PANEKUTTE K’Ì JÉTE”

Ecco a voi il PANCOTTO, uno dei piatti della tradizione Pugliese. Numerose sono le ricette relative al pancotto. Quella più semplice si fa sminuzzando il pane raffermo e scottandolo in acqua salata per ammorbidirlo più o meno a seconda Continua

Zucche: un mix di forme e colori

Il campo dell’Istituto di Bioscienze e Biorisorse del CNR, nel quale sono state caratterizzate e moltiplicate le numerose varietà di zucche raccolte lungo tutto il territorio regionale, ha fornito un mix di forme, colori e dimensioni dei frutti di Continua

Alla ricerca di varietà locali di finocchio in Puglia

La Puglia è tra le regioni italiane con la maggiore produzione di finocchio (Foeniculum vulgare Mill.), con una superficie di circa 5.700 ha ed una produzione di 134.000 tonnellate, rispettivamente pari al 28% e 23% del totale nazionale (secondo Continua