Blog BioDiversi

Pietro Santamaria Pietro Santamaria è professore associato dell'Università di Bari "Aldo Moro" ed afferisce al Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali (settore scientifico disciplinare "Orticoltura e Floricoltura"). È il coordinatore del progetto BiodiverSO. È autore di oltre 250 pubblicazioni scientifiche, tra cui diversi libri. È stato assessore all'agricoltura e all'ambiente del Comune di Mola di Bari.

Ti piace la sveltina?

In tanti hanno sorriso il 16 dicembre scorso, in occasione della Seconda Festa della Biodiversità delle Specie orticole della Puglia, quando, parlando di biodiversità e storia degli ortaggi pugliesi, ho chiesto a chi mi stava seguendo: «Vi piace la Continua

Macedonia di ortaggi

Ritorno sul dialetto. Sulla confusione botanica del dialetto. Nonostante il valore inestimabile per la storia e le tradizioni, il dialetto è fonte di confusione, sinonimie e omonimie tra le quali spesso è difficile districarsi. Nel lavoro di ricerca di Continua

Quando l’aglio è gigante

Nelle nostre esplorazioni sul territorio, alla ricerca di antiche varietà di ortaggi e di tradizioni legate alla cultura contadina, spesso notiamo lo stretto legame che gli anziani hanno creato tra le piante spontanee e quelle domesticate. È un legame Continua

I friarielli di Obama

I friarielli sono le infiorescenze delle cime di rapa? O piuttosto i peperoni che si consumano fritti? E qual è la loro origine? Sono diffusi solo in Campania? Per rispondere a queste domande, partiamo da quello che viene riportato Continua

Il mate, papa Francesco, il Che e i miei ricordi

Tra gli ortaggi dimenticati e recuperati contenuti nell’Almanacco BiodiverSO (Eco-logica, Bari, 2015) c’è anche la lagenaria. Alcuni autori hanno classificato diverse varietà botaniche di lagenaria. Quella presente e consumata in Puglia (e ancor di più in Sicilia) apparterrebbe alla Continua

To: puglia@coldiretti.it

A Coldiretti Puglia. Sono Pietro Santamaria, docente di orticoltura dell’Università di Bari (ex Facoltà di Agraria) e coordinatore del progetto di ricerca “Biodiversità delle specie orticole della Puglia (BiodiverSO)“. Vi scrivo per segnalarvi che il vostro comunicato stampa del Continua

Omaggio alla DOP Patata novella di Galatina

Per rendere omaggio all’umile tubero che oggi può esibire il prestigioso riconoscimento del marchio DOP, ripropongo quanto ho illustrato nella mia presentazione del 28 aprile scorso ad Alliste (LE). Albino Mannarini, nella sua opera “Orticoltura Salentina” del 1914 ci Continua

Anche tre al prezzo di uno

Degli ortaggi, a differenza delle colture arboree, mangiamo non solo il frutto ma anche altri organi della pianta, dalla radice al fiore. Ma ciò che è ancora più straordinario è il fatto che di una stessa pianta utilizziamo a Continua

I semi devono avere una possibilità

Ai nostri bambini dovremmo far conoscere sempre e subito il valore dei semi. Quando ero piccolo mio padre e mia madre mi dicevano sempre di conservare il seme delle pesche e delle nespole migliori, perché andavano riprodotte. Allora, mangiavo Continua

L’enigma delle norie

Le norie erano i “marchingegni” che servivano a sollevare l’acqua di falda per irrigare i campi soprattutto lungo la costa, ad esempio a Mola di Bari. Si trattava di un sistema di secchi di rame o di legno inseriti Continua