Bambini di tutto il mondo, unitevi

Con una popolazione intorno al miliardo e mezzo (un quinto della popolazione mondiale) la Cina continua la sua crescita economica e la ricerca di cibo per soddisfare il fabbisogno alimentare interno. La Cina è ormai il paese più importante al mondo per la produzione di numerosissimi ortaggi. E per raggiungere i suoi obiettivi promuove i suoi prodotti. Le foto che vi mostriamo (tratte del notiziario online FreshPlaza) fanno leva su due gemellini e, per promuovere prodotti popolari della Cina, sottolineano le dimensioni dei frutti. Succedeva anche In Italia più di cinquant’anni fa, quando i cataloghi per la vendita di sementi facevano risaltare le dimensioni di alcuni ortaggi mostrandoli accanto o in braccio ad adolescenti. Allora come oggi si nota la progressiva “banalizzazione” delle varietà proposte (e non solo per gli ortaggi). Fu proprio durante gli anni del cosiddetto “boom economico” che in Italia molte antiche varietà vennero così definitivamente perse e sostituite con altre definite più moderne e produttive, sempre più uniformi dal punto di vista genetico, generate da sementi ibride massicciamente importate dal Nord Europa e dagli Usa, causa della diffusione di numerose fitopatie per il loro scarso adattamento ai climi meridionali. E fu allora che si ebbe il grosso dell’erosione genetica in Italia. La storia a volte si ripete.

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back