Banca dati - Documenti recuperati

Capitanata : nuovi studi economici

TitoloCapitanata : nuovi studi economici
Anno1913
Autori Lo Re, Antonio
EdizioneCerignola : Pescatore
AbstractNell'ambito dell'attività di Agriplan srl “Raccolta delle conoscenze storico-bibliografiche” (T1.A1), si segnala il volume "Capitanata: nuovi studi economici" risalente al 1913 e conservato presso la Biblioteca provinciale "La Magna Capitanata Foggia. Si riporta a tal proposito, uno stralcio di tessuto economico-sociale, contesto agronomico e di mercato. Nel capitolo, "Voci dè montii" (pag 67) si descrive la Capitanata, regione subappennina, comprendente 22 comuni, senza dubbio, la parte più popolosa della provincia. Era diffusa la piccola coltura. Il grano, il granone, le civaie, il lino, la canapa, la patata, il topinamburo, si alternano nelle coltivazioni diligentemente fatte, se bene con sistemi alquanto vetusti....ma dopo trent'anni la Capitanata si svuotò e molti iniziarono ad emigrare per la vecchia Europa ma anche per l'America del nord, del sud. Nel capitolo "Nel regno del sale" (pag. 213) vi è la descrizione di Margherita di Savoia" come si chiamava nel 1878 o in arcaico, Santa Maria delle Saline come sino a quell'anno erano conosciute. Sempre nello stesso capitolo si descrivono Manfredonia, Trinitapoli e Barletta e quelle terre che offrono futti primaticci, le patate, i cetrioli, le angurie, i pomidoro che prendono a prezzi altissimi (un chilogrammo di cetrioli 2 lire e 20 centesimi !), la via della Germania, dell'Austria, della Francia, dell'Inghilterra.
Urlwww.internetculturale.it
SpeciePatata
PartnerAGRIPLAN

« Back