Semente certificata

Sementi assoggettate ai previsti controlli ufficiali o sotto sorveglianza ufficiale da parte di un organismo pubblico appositamente delegato. In Italia la certificazione delle sementi è operata dall’INRAN (ex ENSE) – Istituto Nazionale di Ricerca per l’Alimentazione e la Nutrizione (ex Ente Nazionale Sementi Elette). Le confezioni di sementi certificate sono identificate da un’etichetta ufficiale rilasciata dall’Istituto di certificazione.
Per le specie agricole identificate dalla normativa, la certificazione è obbligatoria. In questo caso le categorie ammesse alla commercializzazione sono Pre-Base (PB), Base (B), 1° riproduzione (R1) e, per talune specie, 2°riproduzione (R2). Per le specie ortive oltre a tali categorie è prevista la categoria “sementi standard” soggette a controllo ufficiale per sondaggio.

Fonte: Linee guida per la conservazione e la caratterizzazione della biodiversità vegetale, animale e microbica di interesse per l'agricoltura
« Back