La sedia di Vincent e quella di Antonella

La sedia di Vincent è il dipinto che van Gogh realizzò nel 1888 in un periodo felice per l’artista. Vincent Van Gogh si era trasferito ad Arles e progettava di fondare il circolo artistico di avanguardia (Studio del Sud) con l’amico Paul Gauguin.

Questo dipinto olio su tela ritrae una sedia semplice in legno e paglia, i colori sono delicati ma solari. Sulla seduta sono appoggiati il tabacco e la pipa di Van Gogh che, insieme ai girasoli nella cesta per terra, rappresentano pochi e selezionati oggetti cari dell’artista.

La sedia di Antonella è la foto che Antonella Berlen ha realizzato per la copertina del libro Presi in ortaggio (Renna e Santamaria, 2017). Anche questa è una sedia semplice, in legno e paglia, come quelle che in diversi angoli delle strade di Mola di Bari le famiglie contadine utilizzano per esporre i prodotti della terra da loro coltivati e messi in vendita.

Questa sedia ha sulla seduta e appesi alcuni prodotti cari alla tradizione contadina e colori che esaltano la moltitudine e le origini degli ortaggi. Lo sfondo è il bianco della calce, che accompagna molti degli squarci dei paesaggi urbani del Sud. Alcuni dei prodotti esposti sono i protagonisti del libro Presi in ortaggio.

Sedie semplici per prodotti importanti.

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back