Dalla Svizzera a Gagliano del Capo, le antiche varietà di Franco e Lucia

Il Capo di Leuca è una terra che conserva una forte tradizione contadina. La costa est, che oggi corrisponde all’area protetta del Parco Naturale Regionale “Costa Otranto – S. Maria di Leuca e Bosco di Tricase”, è perlopiù pietrosa, caratterizzata da terreni con forte presenza di scheletro e che diradano velocemente verso il mare, man mano che ci si avvicina alla linea di costa.

Gagliano del Capo è uno dei comuni del Parco, situato a pochi passi dal Capo di Leuca. L’Arditi, nel 1879, indica le colture principali che se ne fanno: «olio, orzo, frumento, piselli, fichi, poco vino, ma eccellente».

Il team di ricerca del progetto BiodiverSO si è recato a Gagliano alla ricerca di specie e varietà coltivate e ha rinvenuto alcune colture tradizionali del territorio.

Gli intervistati, il signor Franco Ruberti e la signora Lucia Sergi, agricoltore per passione lui, casalinga lei, tornati in Puglia dopo molti anni trascorsi in Svizzera, custodiscono alcune di queste varietà. Il loro orto ospita in particolare la Pestanaca di Sant’Ippazio (tipica del vicino comune di Tiggiano) e il mugnulo, che qui chiamano “cavolo vecchio”, di cui si consumano gli “occhi” (le tenere infiorescenze), spezzandole di volta in volta dalla pianta. Lo si consuma lesso oppure “a minestra”, come si chiama nel leccese la cottura tradizionale di numerose verdure.

Un’altra varietà ritrovata è la cosiddetta “Cucuzza paccia”, una zucca che viene utilizzata principalmente per l’alimentazione animale.

Come già detto, questo è un territorio avaro di terre profonde, ricco di roccia affiorante. Qui hanno da sempre coltivato strisce di terra lunghe e strette, chiamate “curiscie”, che in dialetto, vuol dire “cintura”. I paesi del Capo sono tutt’oggi da esplorare e da caratterizzare secondo le loro vocazioni agricole. Il signor Ruberti, con grande disponibilità e gentilezza, ci invita a tornare nella stagione primaverile, per la semina delle varietà estive e per la continuazione della nostra ricerca.

Salutiamo la coppia pieni di ottima verdura che con grande gentilezza ci offrono in regalo.

 

 

 

 

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back