L’Ortovivaistica Vecchio consegna al progetto BiodiverSO i campioni di seme di numerose varietà locali

Dalla conservazione ‘in-situ’ a quella ‘ex-situ’

Come già documentato in un precedente articolo, il Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali (DISAAT) dell’Università di Bari ha stipulato una convenzione con l’azienda Ortovivaistica di Antonello Vecchio sita in Francavilla Fontana (BR), per supportare le attività svolte dall’azienda relative alla conservazione ‘in-situ di risorse genetiche vegetali autoctone a rischio di erosione. L’azienda Vecchio da anni recupera, seleziona, riproduce e coltiva numerose varietà locali di ortaggi riferibili alle seguenti specie principali: peperone, pomodoro, melanzana, carosello, cavolo, finocchio, cicoria e sedano.

Tra le attività previste dalla convenzione vi è appunto quella di acquisire dall’azienda alcuni campioni di seme per la conservazione ‘ex-situ delle varietà selezionate. Pertanto, nel corso delle varie missioni di monitoraggio svolte dai tecnici DISAAT presso l’Ortovivaistica, il titolare Antonello Vecchio ha di volta in volta provveduto a consegnare campioni di seme opportunamente confezionati e sigillati in apposite buste recanti l’indicazione della specie, il nome della varietà e l’anno di produzione.

Antonello Vecchio, in compagnia del padre Antonio, mentre consegnano ai tecnici DISAAT i campioni di seme delle varietà in conservazione, nel corso di una visita tenutasi nello scorso mese di settembre 2017.

I campioni di seme sinora consegnati si riferiscono a numerose specie e varietà locali. Tra le varietà di peperone, vi sono: piccante ‘a naso’, piccante ‘sirifilli’, piccante ‘tondo’, piccante ‘a ciliegia’, piccante ‘a mazzetto’, ‘cornetto leccese’, ‘diavulicchio di Carovigno’, ‘cornaletto francavillese’ e ‘pipi cannedra’ di Ceglie Messapica. Tra le varietà di pomodoro, invece, vi sono le seguenti: ‘regina francavillese’, ‘regina di Fasano’, ‘giallo-rosso’, ‘cerato’, ‘fiaschetto di Torre Guaceto’, ‘invernale rosso’ e ‘mandurese’. Ancora, tra le varietà di carosello e barattiere (melone immaturo) vi sono: carosello ‘leccese bianco’, carosello ‘leccese striato’ e carosello ‘leccese nero’, carosello ‘di Manduria’ e ‘barattiere di Fasano’. Infine, sono stati consegnati semi di una varietà ‘bianca’ di melanzana, e di due varietà locali di finocchio (‘aprilino’ e ‘masciarulo’).

Nel corso delle prossime visite all’Ortovivaistica Vecchio saranno consegnati ulteriori campioni di seme di varietà locali di cavolo (‘cavolo nero’, ‘spuntatura’ o ‘mugnolo leccese’, ‘verza a limone’) e di cicoria (‘otrantina’, ‘all’acqua’, ‘di aprile’ e ‘rossa’), oltre a diverse selezioni di sedano (‘nostrano’, ‘maggiolino’, ‘autunnale’, ‘estivo’).

Campioni di seme preparati dall’Ortovivaistica Vecchio, confezionati in apposite buste sigillate e sottovuoto, e recanti informazioni su specie, varietà e data di produzione.

A cura della cooperativa AGRIS

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back