Slow Food Day – Evento “In video veritas”

Una soleggiata giornata primaverile ha fatto da scenario allo Slow Food Day di Bari (sabato 8 aprile 2017). Il progetto BiodiverSO è stato ospite dell’evento “In Video Veritas”, organizzato dalla condotta Slow Food di Bari presso la Camera di Commercio. L’evento è cominciato alle 9.30 circa con l’apertura dei lavori curata da Leonardo Manganelli, fiduciario di Slow Food Bari.

Vi hanno partecipato una settantina di persone tra cui consumatori, docenti, studenti universitari, giovani operatori in campo audio-video e associazioni locali. Durante il convegno, si è discusso del rapporto tra cinema e cibo, in termini di valorizzazione e tutela del patrimonio agroalimentare locale. L’interessante discussione è stata focalizzata sull’enorme potenziale comunicativo dello strumento cinematografico, capace di narrare con grande impatto sul pubblico, gli elementi caratterizzanti della cultura locale associata al cibo, al vino e ai saperi tradizionali.
Durante la mattinata sono state discusse e ricordate alcune significative esperienze di Slow Food a livello nazionale. Tra gli argomenti trattati, è stato evidenziato il grande successo registrato da Ermanno Olmi con il suo documentario “Terra Madre”, con cui il noto regista ha messo in scena un progetto di sensibilizzazione nei confronti della politica e dell’economia del cibo, con l’obiettivo di riscoprire quel legame, ormai quasi perduto, tra l’uomo e la terra. Un’altra significativa esperienza locale tra cinema e cibo, emersa durante il convegno, è quella di “Focaccia Blues” raccontata direttamente del regista pugliese Nico Cirasola, presente tra i relatori. Il docufilm è particolarmente interessante poiché narra la storia realmente accaduta di un piccolo panificio altamurano che armato di pane, focacce, pomodori e olio d’oliva ha contribuito alla chiusura della sede locale della multinazionale Mc Donald.

In questa cornice, BiodiverSO ha potuto promuovere le attività e gli output di progetto mediante l’allestimento di un banchetto espositivo, curato dal partner Agriplan srl. Gli altri banchetti presenti erano presieduti dalla Condotta Slow Food di Bari, dalla casa editrice Adda e dalla fondazione Salute Etica. Mediante l’esibizione dei poster delle Varietà locali e dei Biopatriarchi e la presentazione del materiale promozionale, i visitatori hanno potuto acquisire informazioni sul progetto BiodiverSO e più in generale sulle tematiche relative alla valorizzazione e tutela delle specie orticole regionali. Durante l’esposizione sono state consegnate gratuitamente alcune copie delle pubblicazioni e degli output di progetto forniti dal partner ECO-logica. Relativamente alla Rete Regionale della Biodiversità delle Specie Ortive Pugliesi, sono state acquisite alcune adesioni, tra cui quella del presidio Slow Food “Pallone di Gravina” e dell’azienda agricola Quasani, Fattoria della mandorla. Altri soggetti hanno manifestato interesse per la Rete Regionale della Biodiversità e hanno acquisito materiale informativo e moduli di adesione. Tra questi si segnalano alcune associazioni/fondazioni operanti in campo sociale, sanitario e di tutela ambientale, tra cui la UNITALSI, l’associazione ACOS e la fondazione Salute Etica.
L’evento si è concluso alle 13.00 circa nell’area degustazione, dove le aziende sponsor della manifestazione (Panificio di Gesù, Caseificio artigianale De Rosa, Azienda Iannone, Tormaresca, Masseria storica Pilapalucci) hanno deliziato i partecipanti con i propri prodotti (formaggi, latticini, focacce, mandorle, ceci, cipolla rossa di Acquaviva, vino, ecc.).

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back