Il succiamele delle fave all’International Plant Science Conference 2017

Dal 20 al 23 settembre si è svolta a Parma la quarta edizione dell’International Plant Science Conference organizzata dalla Società Botanica Italiana (SBI). Nella sessione “poster” dell’evento, che si è tenuto presso l’Università degli Studi di Parma, è stato presentato il contributo “Crenate broomrape (Orobanche crenata Forssk.): from parasitic plant to traditional agri-food product of Puglia (Southern Italy) with interesting nutritional traits” – Autori: Renna Massimiliano, Paradiso Vito Michele, Castellino Maria, Leoni Beniamino, Caponio Francesco, Santamaria Pietro.

Il contributo, presentato nella sessione “Quality, effectiveness and safety of botanicals – Food plants”, riporta alcune informazioni etno-botaniche e le potenzialità gastronomiche dell’ortaggio, iscritto nel 2015 nell’elenco nazionale dei prodotti agro-alimentari tradizionali (PAT) della Regione Puglia, grazie alle attività condotte nell’ambito del progetto BiodiverSO.

Sono inoltre riportati i risultati ottenuti dalle attività di caratterizzazione qualitativo nutrizionale, come l’apporto calorico, nonché il contenuto di proteine, lipidi, carboidrati complessi, zuccheri semplici, fibra ed alcune elementi minerali.

Il lavoro esposto durante il convegno evidenzia che il succiamele delle fave mostra un buon potenziale come alimento adatto per la nutrizione umana poiché, oltre ad essere un prodotto agro-alimentare tradizionale dell’Italia meridionale, può essere considerato un cibo raffinato e con peculiari caratteristiche nutrizionali.

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back