Stato di avanzamento delle attività al 30 giugno 2016 F.lli Corrado

Di seguito riprotiamo lo stato di avanzamento delle attività svolte dal vivaio dei F.lli Corrado per il progetto BiodiverSO.

ATTIVITA’ 03 Conservazione ex situ delle risorse genetiche raccolte

SA 3B, Azione T3B.1

IMG-20160325-WA0001                         IMG-20160224-WA0001                         IMG-20160325-WA0002

È stato raccolto il materiale standard iniziale di Carciofo di Lucera, Violetto di Trinitapoli (Francesina), Nero di Ostuni e Tricasino. I carducci sono stati piantati in vaso e posti in conservazione presso le strutture del partner. Tale materiale è necessario per l’avvio delle procedure di risanamento da infezioni virali e funghi (vedi SA 5B Azione T5B.3)

SA 3B, Azione T3B.2

È in corso la premoltiplicazione delle cinque fonti primarie di carciofo risanate nella prima fase del progetto BiodiverSO per ottenere il materiale pre-base da utilizzare e valutare nei campi catalogo.

 IMG-20160325-WA0006           IMG-20160223-WA0018          IMG-20160223-WA0016IMG-20160223-WA0013

SA 3B, Azione T3B.3

I semi delle cinque accessioni di pomodoro di Manduria (PM1-PM5) sono stati posti in conservazione in cella a temperatura controllata.

SA 3C, Azione T3C.2

Sono stati allestiti due campi catalogo delle seguenti varietà di pomodoro: Pomodoro di Manduria, Pomodoro di Morciano, Pomodoro Giallo d’inverno, Pomodoro Regina, Pomodoro Racalino, Pomodoro Fiaschetto. Ciascun campo consta di tre parcelle.

Le variabili considerate sono state: piante non innestate, piante innestate sulla stessa varietà (autoinnestate), piante innestate su Pomodoro di Manduria. La disposizione delle piante in campo è avvenuta secondo uno schema a blocchi randomizzati.

I due campi sono stati allestiti presso le seguenti aziende:

Fiordelisi S.r.l. , S.p. 88/ Ascoli s. km 0+600 71048 Stornarella (FG), trapianto in data 26/5/16;

Soc. Agr. Leggiero s.s., Contrada Losciale 11 70043 Monopoli (BA), trapianto in data 27/5/16.

 

ATTIVITA’ 04. Caratterizzazione morfologica e genetica delle risorse e sistemi di identificazione varietale

 SA 4A Azione T4A.1; SA 4A Azione T4A2

È previsto il monitoraggio delle infezioni virali presenti su almeno sei varietà di carciofo elencate nell’Almanacco BiodiverSO (Eco-logica editore, Bari, 2015).

I virus da controllare sono quelli indicati nella Determinazione n 447 del 3.8.2012 del Dirigente del Servizio Agricoltura della Regione Puglia. Il prelievo dei campioni e le analisi saranno effettuate nel periodo settembre-novembre 2016. I risultati saranno riportati in schede descrittive delle caratteristiche eco-epidemiologiche dei virus identificati, anche ai fini della valutazione di un eventuale risanamento.

ATTIVITA’ 05. Risanamento delle varietà di carciofo ai soli fini conservativi, registrazione di varietà locali al catalogo nazionale, preparazione di materiale sano

 SA 5B Azione T5B.1

Al 13/06/2016 le fonti primarie di Locale di Mola, Verde di Putignano, Violetto di Putignano, Bianco di Taranto e Violetto di Brindisi (Francesina) risultano esenti dai virus elencati nella nella Determinazione n 447 del 3.8.2012 del Dirigente del Servizio Agricoltura della Regione Puglia.

Prima della fine di luglio 2016, le analisi saranno ripetute sul materiale posto in premoltiplicazione per ottenere il materiale pre-base da utilizzare nell’impinato dei campi catalogo di carciofo per la valutazione delle caratteristiche delle fonti primarie risanate (Azione T5B2)

 ATTIVITA’ 05. Risanamento delle varietà di carciofo ai soli fini conservativi, registrazione di varietà locali al catalogo nazionale, preparazione di materiale sano

 SA 5B Azione T5B.3

È iniziato il risanamento del materiale standard iniziale di Carciofo di Lucera, Violetto di Trinitapoli (Francesina) e Tricasino in quanto il materiale standard iniziale è risultato infetto da Artichoke latent Virus (ArLV). Al momento, non è stata rilevata infezione degli altri nove virus elencati nella  Determinazione n 447 del 3.8.2012 del Dirigente del Servizio Agricoltura della Regione Puglia. Tuttavia le analisi sul materiale standard iniziale saranno ripetute nel mese di settembre 2016.  Gli accertamenti fitosanitari ed il risanamento del carciofo nero di Ostuni saranno iniziati non appena si otterrà materiale standard iniziale allevato in vaso di qualità più soddisfacente e, presumibilmente, nel mese di settembre 2016.

 Immagine1

 

 

 

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back