Biodiversità e orti urbani in Puglia

Nella seconda giornata del Convegno Nazionale di Italia Nostra (“VERSO UNA NUOVA AGRICOLTURA, SINTESI DI CULTURE IDENTITARIE E TURISMO PER UNA ECONOMIA ETICA DEL TERRITORIO E PER LA TUTELA DEL PAESAGGIO”, dedicata a “Quali strumenti operativi e formativi per una nuova Agricoltura contemporanea”, Pietro Santamaria – responsabile scientifico del progetto BiodiverSO – ha tenuto la relazione “Biodiversità delle specie orticole e orti urbani in Puglia”.
Il coordinatore del progtto BiodiverSO ha illustrato il significato e il valore dell’agrobiodiversità e ha esposto alcuni esempi di successo e di abbandono di orti urbani storici pugliesi studiati dal Progetto: I Giardini della Grata di Ostuni, gli orti di Peschici e di Lucera, gli orti terrazzati di Ceglie Messapica, il villaggio rupestre di Ginosa e alcuni esempi di buone pratiche tramandateci da alcune generazioni.

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back