Caratterizzazione e valorizzazione della biodiversità

Il progetto è concluso, ma i prodotti di BiodiverSO non finiscono… ancora!

È online una nuova pubblicazione riguardante quattro genotipi del genere Brassica, tra cui due varietà locali estremamente rappresentative della biodiversità pugliese e già caratterizzate con BiodiverSO: il Cavolo riccio e la Cima di rapa. Oltre al lavoro di caratterizzazione e valutazione agronomica dei genotipi orticoli autoctoni della Puglia, nel progetto abbiamo gettato le basi per la valorizzazione di questa biodiversità. In tale contesto si inserisce lo studio di biofortificazione con iodio effettuato sia sulle due varietà locali già citate, sia su altre due note Brassicacee utilizzate in ambito internazionale, anche come baby leaf e nel settore della IV gamma: senape rossa e mizuna. Gli obiettivi dello studio sono stati: 1) verificare la possibilità di ottenere un prodotto edùle biofortificato, cioè arricchito in iodio, attraverso la coltivazione senza suolo con somministrazione di soluzione nutritiva; 2) valutare la perdita o la capacità di preservare il contenuto in iodio in seguito a bollitura e cottura a vapore del prodotto; 3) valutare il contenuto in nitrato nel prodotto crudo e cotto in rapporto alla biofortificazione.

La pubblicazione è accessibile gratuitamente al seguente link:

https://www.mdpi.com/2072-6643/11/2/451

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back