Caratterizzazione morfo-agronomica del fagiolino dall’occhio

Il CNR-IBBR ha reperito risorse genetiche di fagiolino dall’occhio [Vigna unguiculata L. (Walp.)] in diversi comuni della provincia di Bari e di Lecce. Una volta registrate, le accessioni sono state portate in campo per la caratterizzazione morfo-agronomica.

La scelta dei caratteri descrittivi è ricaduta su quelli di maggiore affidabilità ed efficacia, con elevata ereditabilità e stabilità. I caratteri utilizzati per la valutazione delle accessioni messe in campo sono stati ottenuti dal seguente testo: “Minimum descriptors list for cultivated Vigna” del gruppo di lavoro dell’IPGRI (International Plant Genetic Resources Institute), che può essere scaricato gratuitamente dal link:

(http://cropgenebank.sgrp.cgiar.org/images/file/learning_space/descriptors_cowpea.pdf)

Le piantine sono state allevate in parcelle numerate. Il rilevamento dei dati è stato effettuato con continui e regolari sopralluoghi in campo, prendendo in esame tutti i caratteri necessari richiesti dalla pubblicazione dell’IBPGR. Una varietà locale è considerata distinguibile se si differenzia chiaramente – per uno o più caratteri – da tutte le altre varietà di cui è nota l’esistenza.

È stata riscontrata variabilità in diversi caratteri rilevati. Ad esempio, l’accrescimento della pianta può essere determinato o indeterminato; i fiori vanno dal bianco al malva-rosa, al violetto, al viola. I baccelli possono variano nelle dimensioni.

I semi mostrano un livello di rugosità differenziato (da lisci a lisci/ruvidi, a ruvidi/rugosi) e il loro colore va dal bianco al crema con l’occhio, al marrone chiaro, marrone scuro, porpora, fino al nero.

In collaborazione con AGRO GREEN SERVICE

Parcelle VignaVigna-fiore biancoVigna-fiore violettoVigna fiore bianco-violetto con baccellovigna semi

 

 

 

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back