Dal primo gennaio è in vigore il nuovo regolamento europeo che impone di ridurre l'uso del rame…

Dal primo gennaio è in vigore il nuovo regolamento europeo che impone di ridurre l'uso del rame nella difesa delle colture sia nell'agricoltura biologico, sia in quella integrata.
Il regolamento impone di limitare l'uso di prodotti fitosanitari contenenti composti di rame a un valore massimo di applicazione di 28 kg/ha nell'arco di sette anni, al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto, nello stesso tempo, delle condizioni meteo che comportano una diversa pressione delle malattie funginee.
La quantità è calcolata su 7 anni in quanto si spera che, nell'arco temporale medio-lungo, si succedano anche stagioni secche, oltre che piovose. Con andamenti climatici umidi, infatti, la pressione delle malattie funginee e batteriche aumenta, quindi serve più rame per contrastarle, specie nel regime biologico.



Fonte

« Back