Raccogliendo con un taglio corto che asporta solo l’infiorescenza e la parte più tenera dello stelo …

Raccogliendo con un taglio corto che asporta solo l’infiorescenza e la parte più tenera dello stelo della pianta di cima di rapa si ottengono due vantaggi: 1) si lasciano sulla pianta più tessuti fotosintetizzanti, che contribuiranno a produrre altre infiorescenze; 2) si riduce la quantità dello scarto che finisce nella pattumiera e che grava sul bilancio dei comuni. Mica poco?





Fonte

4 Commenti su “Raccogliendo con un taglio corto che asporta solo l’infiorescenza e la parte più tenera dello stelo …”

  1. Adoro le rape. Ma a Bologna faccio fatica a trovare le cime. Si vendono soprattutto le foglie. Per fortuna che mia mamma ancora si premura di spedirmi le nostre delizie pugliesi!!!😊❤

  2. Domani per pranzo “Orecchiette con cime di rapa”…olio d’olive,aglio, peperoncino e un po di acciughe e per finire un pezzo di focaccia barese imbottita con il resto di cime di rapa e mozzarella.

  3. E poi I fruttivendoli dove devono fare lo “sgobbo”? Ti vendono un kilo di rape a 4€ e tu ne raccogli da mangiare 3 o 400 grammi circa, il resto va buttato.

« Back