Grande interesse alla tolleranza ai virus del Pomodoro di Manduria

Ha suscitato grande interesse la comunicazione che ha fatto Roberta Spanò al Congresso IWGLVV che si è tenuto dal 30 agosto al 3 settembre ad Haarlem, in Olanda, per presentare i risultati sulla tolleranza alle infezioni di PVY e CMV di varietà commerciali di pomodoro, quando innestate su Pomodoro mandurese (si veda il pdf del libro degli abstract e la sintesi della comunicazione).

La “old Apulian tomato variety” di cui si parla è, appunto, il Pomodoro di Manduria. Questa attività era specificamente prevista dal progetto BiodiverSO e ha portato ai risultati sperati, che dimostrano ancora una volta l’importanza della biodiversità.

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back