Karadrà e il Pomodoro da serbo di Aradeo

Karadrà è una Cooperativa agricola composta da giovani ragazze e ragazzi di Aradeo. La sua storia è strettamente legata a quella di una varietà locale di pomodoro da serbo, recuperata qualche anno fa da anziani contadini del luogo, perché è proprio partendo da poche bacche di pomodoro, che nasce l’avventura di questa realtà, tra le più attive, vivaci e promettenti della provincia di Lecce.

Il Pomodoro di Aradeo è diventato la produzione di punta della Cooperativa, grazie alle sue particolari caratteristiche, che ne fanno un prodotto unico. La coltivazione di questo ortaggio viene fatta in aridocoltura, caratteristica che lo rende particolarmente interessante per i terreni salentini, poveri di acque di superficie.

Il colore del Pomodoro di Aradeo acquista colorazioni solari, che vanno dal giallo paglierino all’amaranto, passando per l’arancione. In ogni caso la colorazione delle bacche è sempre uniforme e le analisi dell’Università del Salento ne hanno dimostrato l’alto contenuto di betacarotene e licopene.

La semina viene effettuata a fine febbraio in semenzaio protetto e trapiantato in pieno campo verso fine aprile; la raccolta procede da fine giugno ad agosto inoltrato.

L’annata 2017, particolarmente siccitosa, ha permesso esperimenti colturali sugli input idrici. Su alcune piante è stata effettuata un’irrigazione di emergenza nelle giornate più calde, mentre altri esemplari non hanno avuto alcun tipo di apporto idrico. Le prime piante hanno mostrato un maggior vigore, ma resa di frutti più bassa, mentre le seconde hanno mantenuto la parte aerea meno sviluppata, ma hanno fruttificato di più e meglio.

Questo esperimento è stato una conferma a quanto già tramandato oralmente e cioè che questa varietà tradizionale non solo è adatta all’aridocoltura, ma ne ha bisogno per mantenere le sue caratteristiche di produttività e serbevolezza.

Karadrà, dopo la raccolta, che avviene in maniera scalare, confeziona i pomodori nelle tradizionali pendule, che ne consentono la conservazione per tutto l’inverno. Quest’anno, sono state piantate più di 20.000 piante sui terreni della Cooperativa avuti in comodato d’uso.

Karadrà è una realtà giovane, che dimostra forte capacità imprenditoriale legata ad una forte consapevolezza dei valori locali, materiali e immateriali, da riattivare per la rinascita di un’economia agricola.

Il progetto prosegue già da qualche anno, crescendo e potenziandosi. L’obiettivo è puntare sulla multifunzionalità agricola per migliorare le condizioni economiche, sociali e ambientali del territorio.

3 Commenti su “Karadrà e il Pomodoro da serbo di Aradeo”

  1. Avatar
    maria abbondanza siciliano

    Belle le pende. IL pomodoro invernale e’ virtuoso per sviluppare la saggezza semina questo pomodoro (c.f.r. L’orto delle contadine di virtu’ di Ada Fiore).

    Rispondi
  2. Avatar
    donadei vito

    Buongiorno
    Che tipo d’i pomodori per pendula??
    Scusate il mio italiano

    Rispondi

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back