La bietolina di Fasano

Il tecnico Mastrosimini di Apofruit è ritornato a Casteddòne (Castellana Grotte) a fare visita all’Azienda Agricola Laneve in cui aveva già fatto un sopralluogo nei giorni scorsi.

L’Azienda Agricola Laneve, prevalentemente a indirizzo orticolo, è gestita dal sig. Angelo e dal figlio Vincenzo, che gestiscono la società “L’isola Bio” in agro di Castellana Grotte.

I proprietari attualmente sono molto impegnati nelle varie attività di campo, ma hanno trovato ugualmente il tempo per accompagnare il nostro tecnico in visita su un campo di bietola.

La bietola da coste è una pianta erbacea biennale (annuale in coltura), originaria del bacino del Mediterraneo, appartenente alla famiglia delle Chenopodiaceae. È un ortaggio che viene coltivato in tutta Italia per le foglie e il picciolo molto ampi e con alto contenuto di sali minerali

Il sig. Vincenzo ci ha spiegato che nella loro azienda la bietola rappresenta una coltura da reddito e che la coltivano da diversi anni con buoni risultati. Il seme posto a coltura gli è stato donato da un agricoltore di Fasano e lo autoriproducono da almeno 20 anni. La bietola dell’Azienda Laneve è conosciuta anche come “ Bietolina di Fasano” e si caratterizza per non avere coste molto grosse. In cucina è impiegata per la preparazione di varie pietanze (ripieni e minestroni), con  tempi di cottura che si riducono notevolmente rispetto ad altre varietà commerciali.

Eseguite le dovute lavorazioni al terreno, si procede al trapianto delle piantine di Bietolina di Fasano derivanti da una precedente semina in contenitori di polistirolo. L’Azienda effettua concimazioni organiche in pre-trapianto e in copertura; inoltre, a seconda dell’andamento stagionale, compie una o due scerbature a mano o con la zappetta, per controllare le infestanti che possono ostacolare lo sviluppo della pianta. Come si nota dalle foto, la coltura è prossima alla raccolta che, a secondo della richiesta del mercato, viene effettuata scalarmente, cioè recidendo le foglie più esterne e pronte per il consumo e lasciando crescere le altre interne e più piccole, oppure tagliando completamente la pianta alla base.

Nella foto riportate si osservano i particolari della pianta di Bietolina di Fasano quasi pronta al taglio.

2 Commenti su “La bietolina di Fasano”

  1. Avatar
    Giuseppe Buccoliero

    Salve volevo sapere se vendete i semi per bietolina, e barattieri; qui in Toscana non riesco a trovarla.
    Grazie

    Rispondi
    • Pietro Santamaria
      Pietro Santamaria

      Non vendiamo semi o altro. Siamo un progetto di ricerca coordinato dall’Università di Bari.

      Rispondi

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back