La biodiversità che non ti aspetti

Non vi sembri macabro il contenuto odierno del mio blog.

A volte capita di sorprendersi delle proprie riflessioni. A me è capitato qualche giorno fa mentre ero nel cimitero. È un luogo eternamente sereno, per ciò che rappresenta e per come le persone che lo frequentano lo vivono. Tutti siamo più mansueti quando entriamo in un cimitero. Per quanto il cimitero azzeri le differenze (sociali e culturali) di chi è morto e di chi lo frequenti da vivo, il cimitero mi ha sorpreso per ricchezza di piante ornamentali e fiori recisi. La variabilità che si riscontra tra le essenze vegetali utilizzate per adornare il luogo di sepoltura è davvero notevole e in qualche modo sorprendente per biodiversità. Sì è questa la riflessione che ho fatto. Non mi sarei aspettato di osservare un’espressione di biodiversità proprio nel cimitero… E forse nessuno l’ha mai studiata.

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back