La “Giornata della biodiversità” nell’Orto Botanico dell’Università del Salento

Anche quest’anno, l’evento “Giornata della Biodiversità Pugliese” organizzata nell’Orto Botanico del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche ed Ambientali dell’Università del Salento, ha visto la partecipazione di scolaresche delle Scuole Primarie, Secondarie e di studenti universitari che frequentano le diverse Facoltà scientifiche all’interno del Campus Ecotekne.
Diverse le collaborazioni che hanno permesso la buona riuscita dell’evento, soprattutto quella del partner CoViSer quindi, del CNR-ISPA, dell’azienda che conduce il progetto europeo TomGEM e che ha messo a disposizione dei gadget, dell’Associazione Swap Museum, che si avvale dei Musei dell’Ateneo leccese per le attività educative che mette a punto.

Per le scolaresche è stato preparato un percorso didattico con 5 step principali:
conoscenza della biodiversità delle specie vegetali spontanee, attraverso percorsi esplorativi nella macchia mediterranea (risultato di un intervento di rinaturalizzazione effettuato su di una superficie fortemente degradata);
conoscenza di antiche varietà di fruttiferi, a dimora nella collezione “Frutti antichi”;
illustrazione di antiche varietà erbacee di ortaggi, legumi e cereali, tramandate da contadini custodi sino ai giorni nostri e recuperate grazie ai Progetti BiodiverSO e SaVeGraINPuglia;
proiezione di un documentario realizzato dall’Orto Botanico sull’attività di conservazione ex situ ed in situ della biodiversità vegetale del Salento; proiezione di interviste a contadini-custodi;
esplorazione lungo il Sentiero delle “Fate dei Fiori” con pannelli che riproducono i disegni dell’autrice Cicely Barkley corredati di descrizione botanica ed aspetti ecologici (Fata Rosolaccio, Fata Dente di leone, Fata orchidea, …).

Alla fine del percorso didattico, ogni studente ha riprodotto, con un disegno artistico, un soggetto che aveva particolarmente colpito il suo interesse. Sono stati poi selezionati i 6 disegni più belli.
I Vivai CoViSer hanno allestito un’esposizione di meloncelle e piantine da trapianto di varietà orticole locali che hanno poi regalato agli studenti. Le esposizioni di ortaggi freschi sono state realizzate grazie anche ai contributi dei seguenti custodi: Azienda Lagorosso, Azienda Gira, Azienda Maglio, Azienda SILIQUA, Azienda SIAL e Associazione Maru Il peperoncino in festa.
Tutti sono stati attratti dalle appetitose meloncelle, fragole, zucchine, cicorie, biete ma, soprattutto, dalla degustazione delle piccanti salse confezionate con diverse varietà di peperoncini dall’Associazione Maru; infatti, lo stand dell’Associazione è stato il tema di molti disegni!
Le teche con i semi sono state apprezzate ed attentamente studiate, sia da piccoli che da adulti, ma la soddisfazione più grande è stata quella di poter affondare le proprie mani nei semi di frumenti, orzo, avena, ceci, lenticchie, etc, messe a loro disposizione. Ognuno cercava di percepire e di memorizzare la sensazione data dai diversi semi che toccava e, nel frattempo, quella manipolazione gli permetteva di scaricare tensione e acquisire energia nuova.

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back