Mùgnulo

Mùgnulo

Ordine: Brassicales
Famiglia: Brassicaceae
Genere: Brassica
Specie: B. oleracea L. gruppo italica

Varietà inserita nell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali. La regione Puglia, all’interno del suo PSR (Programma di Sviluppo Rurale) 2007-2013, ha inserito i mùgnuli nell’allegato 8 della Misura 214 – Azione 3 “Tutela della biodiversità” come specie a rischio di erosione genetica.
Anche denominato ‘spuriatu’, ‘spuntature’ o ‘cavolo povero’. È ritenuto progenitore del cavolo broccolo, a cui è affine per tipologia dell’infiorescenza e colore, cerosità e consistenza delle foglie. Il fiore è bianco. Le piante possono raggiungere altezza di 120-150 cm e diametro di 80-100 cm. Ma restano compatte se coltivate a basso input di fertilizzanti (Foto 1-2-3). Il prodotto edule è rappresentato dalle infiorescenze, ‘cime’, accompagnate dalle 4-5 foglie terminali. La primaria, più grande, portata all’apice dello stelo principale, e le secondarie, più piccole, portate all’ascella delle foglie, che si accrescono in modo particolare dopo l’asportazione delle infiorescenze principali (Foto 5). Le infiorescenze sono molto più spargole di quelle del broccolo, oltre che più piccole, ed hanno brattee fiorali più ampie (Foto 4). Il sapore è più dolce e aromatico di quello del broccolo.
Il prodotto edule ha importanti proprietà salutistiche, comuni a tutte le Brassicacee, prima tra tutte l’elevato contenuto di glucosinolati indolici, metaboliti attivi nella prevenzione dei tumori. I glucosinolati, metaboliti secondari contenenti zolfo, sono i più importanti composti bioattivi delle Brassicacee e sono responsabili dell’aroma pungente e del sapore amaro che caratterizza le specie di questa famiglia botanica.
In Salento il prodotto è utilizzato per un piatto tradizionale fatto con pasta fresca fatta in casa, ceci e mugnoli, di cui si riporta notizia nel sito web di BiodiverSO.

È possibile scaricare la scheda tecnica distribuita in occasione della visita tecnica al campo catalogo BiodiverSO: Scheda Mùgnulo

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back