Profili nutrizionali delle popolazioni di Cipolla rossa di Acquaviva

La vera Cipolla Rossa di Acquaviva è apprezzata per le sue caratteristiche organolettiche: dolcezza, colore croccantezza, limitata lacrimazione.

Dopo un’accurata caratterizzazione bio-agronomica e molecolare condotta nell’ambito del progetto BiodiverSO dal DiSSPA, in collaborazione con l’Azienda Agricola Iannone, sono state ultimate le analisi che hanno consentito di tracciare un profilo nutrizionale di questo prodotto, Prodotto Agroalimentare Tradizionale e presidio Slow-Food dal 2004.

Il lavoro di caratterizzazione è stato svolto in collaborazione con il laboratorio di Tecnologie Alimentari del DiSSPA. Sono stati sottoposti ad analisi biochimica tre bulbi per ciascuna delle 13 popolazioni di Cipolla Rossa di Acquaviva (Foto 1) allevate nei campi sperimentali dell’Azienda Iannone ubicati nell’agro di Acquaviva delle Fonti, di una popolazione di Cipolla Rossa di Tropea e di Ramata di Montoro ( due varietà utilizzate come confronto). I tre bulbi utilizzati, considerati repliche biologiche negli esperimenti, sono stati analizzati in triplicato tecnico per ridurre l’errore sperimentale. Su detti campioni sono stati determinati: il contenuto in solidi solubili (°Brix), la sostanza secca, il pH, la colorazione, i composti chimici correlati alla lacrimazione, etc.

I dati ottenuti sono in corso di elaborazione; tuttavia, i primi risultati dimostrano come la Cipolla rossa di Acquaviva presenti, rispetto ai testimoni, maggiore contenuto in solidi solubili, risultando quindi piùe “dolce”,  e un’ampia variabilità nel contenuto di antociani, correlati al grado di colorazione delle differenti popolazioni in studio (Foto 2).

Appena terminata l’elaborazione statistica di tutti i dati, saranno presentati i risultati definitivi relativi alle altre caratteristiche rilevate, dando anche informazione sull’eventuale correlazione esistente tra i profili nutrizionali delle popolazioni e delle varietà e le caratteristiche chimiche dei differenti terreni in cui sono state allevate.

Le analisi saranno a breve estese anche agli sponsali derivanti dalle 13 popolazioni di Cipolla rossa di Acquaviva acquisite dal DiSSPA e dall’azienda Iannone nel corso del progetto BiodiverSO (Foto 3).

 

Foto 1 Alcuni campioni di Cipolla Rossa di Acquaviva sottoposti ad analisi biochimica
Foto 2 Esempio della differente gradazione di colore rilevata dall’analisi condotta su genotipi di Cipolla Rossa di Acquaviva, di Tropea e di Montoro
Foto 3 Popolazioni di sponsali allevati presso l’Azienda Agricola Iannone

 

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back