Raccolta delle brassicacee presso l’Azienda sperimentale La Noria

È stata eseguita la raccolta delle piante di Brassicaceae coltivate in serra e senza suolo presso l’Azienda sperimentale La Noria del CNR-ISPA.

La prova sperimentale, che prevede il confronto di quattro genotipi (cavolo riccio – Brassica oleracea L. var. acephala; cima di rapa – Brassica rapa L.; mizuna – Brassica juncea  L.; senape rossa – Brassica rapa var. juncea), ha lo scopo di ottenere foglie arricchite in iodio, mediante somministrazione di iodato di potassio in soluzione nutritiva. In seguito a cottura per bollitura e a vapore, si verificherà la capacità di ritenzione dello ione iodato e la bioaccessibilità attraverso un processo di digestione gastrica in vitro.

Dalle prime osservazioni sulle piante non sono emersi sintomi di fitotossicità da iodio, a conferma che i livelli di iodio somministrati (0,75 e 1,5 mg/L) risultano pienamente compatibili dal punto di vista fisiologico della pianta; ciò era stato già osservato in un preliminare test, precedente all’esecuzione dei trattamenti sperimentali veri e propri.

Dalle foto è evidente l’accrescimento delle piante, che oltre che trattate con iodio, sono state nutrite con una frazione di azoto ammoniacale pari al 20% dell’azoto totale somministrato.

Foto di Massimiliano D’Imperio

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back