U Calaridd, le ricette della tradizione gravinese

Gli alunni dell’Università della Terza Età di Gravina sono gli autori del testo “U calaridd”, una raccolta di ricette culinarie legate alla “vecchia” tradizione gravinese.
Scrivono gli autori: «Lo scopo di questa raccolta è stato la ricerca e il recupero di una tradizione alimentare della nostra Gravina, vissuta nella più degna cornice ambientale e geografica, per soddisfare qualche curiosità e mettersi a tavola, possibilmente con amici, gustando il cibo con allegria».
Questa raccolta di ricette è accompagnata da schizzi, fotografie, piccole monografie e qua e là, tra una ricetta ed una citazione, si inciampa in una poesia.
Gli autori, nella ricostruzione non sempre facile di un tessuto storico, hanno profuso amore, entusiasmo, energie, profondamente consapevoli che tanto più una ricetta è sincera, tanto più immediato è il nostro accostarci ad essa. Per questo la lingua usata è il vernacolo: in esso gli autori si sono espressi con immediatezza, con tanta spontaneità e ricchezza di particolari. Per permettere la lettura agevole a tutti e far sì che il libro acquisisse un respiro più ampio, si è pensato di tradurre ogni ricetta e ogni poesia in italiano corrente, per cui il lettore troverà prima la versione in dialetto e poi la traduzione.
Un’accurata selezione di tradizione gravinese che mira a non dimenticare il passato, ogni prodotto, dalle carni ai salumi agli ortaggi alle leguminose, ogni erba della Murgia, ogni elemento sono il segno prezioso del rito: tutto sa di onestà, praticità, allegria.
Il testo obbedisce al rituale della festività, all’avvicendarsi delle stagioni ed al conseguente variare delle tradizioni culinarie a cui i gravinesi sono ossequiosissimi.
Il titolo del testo “U calaridd” è stato scelto per un significato ben preciso: è un piatto tipico tradizionale gravinese che non si trova altrove e si può mangiare in primavera perché il finocchietto selvatico e la cipolla fresca sono reperibili solo in questa stagione.

Ecco il Documento Recuperato: https://biodiversitapuglia.it/biblioteca/?ids=609

Copertina del libro

Fonte: Fondazione Ettore Pomarici Santomasi di Gravina in Puglia

Un Commento su “U Calaridd, le ricette della tradizione gravinese”

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

« Back